Navigazione veloce

Eventi e riflessioni

EVENTI 

CodeWeekEU 2017 – istruzioni per le scuole

https://www.slideshare.net/mobile/alessandrobogliolo/codeweekeu-2017-istruzioni-per-le-scuole-79611324

IMPORTANTE

Cyberbullismo: nuove linee di orientamento per la prevenzione  

https://www.identitadigitaledefender.cloud/

https://www.bullismoonline.it/category/bullismoonlinericerche/

http://www.generazioniconnesse.it/site/it/home-page/

 

L’università italiana da oggi è online, gratuita e per tutti.  

E’ diventata ufficialmente attiva, infatti, la piattaforma EduOpen.eu, creata da 14 atenei italiani pubblici per offrire dei corsi formativi di alta qualità a distanza, cioè i cosiddetti MOOC (Massive open online course). Tutti i corsi offerti da EduOpen sono tenuti da docenti universitari e prodotti dalle università italiane aderenti al progetto, finanziato dal ministero dell’Istruzione con 100 mila euro. Gli atenei attualmente nella piattaforma sono: l’Università Aldo Moro di Bari, il Politecnico di Bari, la Libera Università di Bolzano, l’Università di Catania, l’Università di Ferrara, l’Università di Foggia, l’Università di Genova, l’Università Politecnica delle Marche, l’Università di Modena e Reggio Emilia, l’Università Bicocca di Milano, l’Università di Parma, l’Università di Perugia, l’Università del Salento, l’Università Ca’ Foscari di Venezia.

STRUMENTI 

Asso.Dschola il filtro WEB gratuito per le scuole

http://www.associazionedschola.it/asso/

Offerta online di risorse gratuite 

Questo sito vi darà delle informazioni base per diventare Capovolti!   :-P

https://sites.google.com/site/passicapovolti/

 

INTERESSANTE!!!!

Grande raccolta di eBook gratuiti per docenti

http://guamodi.blogspot.it/2016/04/grande-raccolta-di-ebook-gratuiti-per.html

 

EricksonLIVE offre 80 e-books gratuiti sui temi della didattica e dell’apprendimento…     basta registrarsi al sito seguente:

http://www.ericksonlive.it/

 

Critica e Autocritica della Valutazione, di Benedetto Vertecchi  Paper in PDF

https://www.academia.edu/22629292/Critica_e_autocritica_della_valutazione

Quando le mani sanno parlare…

http://www.didatticarte.it/Blog/?p=1408

 

Carmel Mary Coonan: La Ricerca Azione, documento liberamente consultabile e scaricabile

http://venus.unive.it/aliasve/moduli/didattica_intercultura/ricerca_azione.pdf

ricerca_azione.pdf 356 KB

Salva file

 

RIFLESSIONI 

Appunti…per riflettere! :roll:  di Paolone Anna

La LIM(Lavagna Interattiva Multimediale) è una periferica in cui si visualizza lo schermo del PC.

E’ uno strumento d’insegnamento, che permette di potenziare la lezione in classe.

Importantissimi sono i punti di attenzione per l’apprendimento:

  • interazione attiva e dinamica con l’ambiente fisico,sociale ed emotivo;
  • memoria ed emozioni;
  • approccio multisensoriale,
  • intelligenze multiple.

La didattica è multimediale:

  • connessione e confronto con gli altri: abitudine al lavoro di gruppo e al raggiungimento di un obiettivo comune (cooperative learning), operatività fisica (alla Lim) e virtuale(Internet), manipolazione e rielaborazione creativa delle informazioni (imparare facendo)
  • uso combinato dei sensi e dei codici comunicativi:  vista,udito,tatto
  • contenuti emotivamente coinvolgenti, facili da ricordare
  • molteplicità di materiali personalizzabili a seconda del tipo di intelligenza e del modo di studiare;
  • potenziamento dell’approccio interdisciplinare per avviare la costruzione di un sapere unitario.

VANTAGGI per i DOCENTI

  • Risparmio di tempo e flessibilità d’insegnamento (tutto su un unico supporto);
  • personalizzazione del lavoro (sottolineare, salvare, integrare e adattare i materiali)
  • possibilità di incrementare le risorse e i materiali per l’insegnamento;
  • didattica inclusiva: attenzione ai diversi stili di apprendimento e ai DSA e più in generale ai BES.

VANTAGGI per gli ALUNNI

  • Motivazione e coinvolgimento
  • Alto tasso di attenzione
  • Facilità di comprensione (audio/video/immagini/interattività)
  • Apprendimento attivo

PERCHE’ NON AVERE PAURA DELLA LIM

-    La lezione con la Lim si può strutturare in molti modi diversi: ognuno a seconda del proprio stile

d’insegnamento.

-    Il ruolo del docente in quanto mediatore rimane fondamentale: insegnare abilità, competenze, conoscenze, esperienze.

-    Non si perde il controllo sugli strumenti e sui materiali digitali da usare in classe, poiché le case Editrici dei testi (ormai tutti anche in versione digitale), garantiscono qualità, rigore scientifico, chiarezza, reale fruibilità didattica.

-    Fornisce strumenti per una didattica esperienziale.

CONSIDERAZIONI FINALI

Fare scuola con l’ausilio delle nuove tecnologie porta gli alunni non solo ad apprendere le tecniche, ma anche a sapersi muovere nella dimensione spaziale dell’odierno villaggio globale e nella dimensione temporale dell’attualità. Si è passati ad un concetto di apprendimento che guarda alla conoscenza come costruzione e ad una nuova idea d’insegnamento; l’educatore infatti, non è più trasmettitore del sapere ma facilitatore, mediatore, tutor, esperto. Siamo in un momento in cui, in linea con le indicazioni ministeriali in materia, l’informatica viena proposta agli studenti della scuola sin dalle prime classi della scuola primaria. C’è da colmare però il GAP tra i “nativi digitali” (gli studenti) e gli “immigrati digitali” (gli adulti), un divario da superare per restituire alla scuola il suo ruolo di guida nel percorso di crescita personale anche attraverso le molteplici strade offerte dalle nuove tecnologie.

Per i docenti quindi, è necessario aggiornare le proprie competenze ed elaborare un proprio progetto di sviluppo professionale.

 

Una Carta dei Diritti e dei Principi per l’Apprendimento nell’Era Digitale

Come Cambiano i Diritti degli Studenti nell’Era Digitale? Ecco una Carta dei Diritti e dei Principi per l’Apprendimento nell’Era Digitale.

http://www.tecnologiedidattiche.org/la-carta-dei-diritti-e-dei-principi-per-lapprendimento-nellera-digitale/